Sei qui: GruppiItinerari di spiritualità familiareDocumentiGruppo di Spiritualità FamiliareGruppo Famiglie: incontro del 28 ottobre 2012

Gruppo Famiglie: incontro del 28 ottobre 2012

UN PADRE BUONO NEI CIELI

I cristiani non credono solo in un Dio, ma in un Dio Padre. Inoltre, questo Dio non è solo, ma trino: una conferma della bontà dell’unione matrimoniale fra gli sposi, che pur essendo due vivono in comunione tra di loro e con Dio.

 

1) Dalla vita alla Parola

l’esempio riportato è quello di un padre, operaio, impegnato nell’AC e nelle ACLI, con sei figli, a cui è riuscito a trasmettere il desiderio di Dio. Il suo senso della paternità è passato attraverso l’accettazione a volte sofferta ma sempre serena delle scelte dei figli, ma soprattutto attraverso piccoli gesti di premura, come il lucidare loro le scarpe o spezzare per loro la “michetta” nel caffelatte.

2) Questa è la nostra Fede

Per credere in Dio è fondamentale conoscerlo: ma è Dio a farsi nostro prossimo, a partecipare alle nostre vicende svelando il suo progetto di salvezza, fino a donarci suo Figlio, che ci rivela il suo vero nome, “Abbà”, Padre. Un figlio guarda al padre come un modello: Gesù ci invita a “fare la volontà del Padre”. Il primo modo di ricambiare l’amore è amare, attraverso la preghiera, l’ascolto della Parola e la disponibilità a metterla in pratica. L’amore di Dio è eterno, e questo ci ricorda l’impegno delle promesse matrimoniali. In stretta relazione con l’amore di Dio, poi, sta l’amore per gli altri: se Dio è Padre di tutti, ogni persona che incontro è mio fratello. Infine, Dio è creatore: da ciò deriva che l’uomo e la donna, uniti in matrimonio, partecipano all’opera creatrice di Dio mediante la generazione. I coniugi diventano collaboratori di Dio, quindi sono chiamati a custodire sempre la vita.

a cura di Silvia Marini

 

Vai all'inizio della pagina

Questo sito utilizza i cookie per migliorarne l'esplorazione. Inoltre, contiene servizi forniti da terze parti come Facebook, Twitter, Linkedin, YouTube, Google e utilizza "Analytics", un servizio di analisi statistica fornito da Google. I cookie utilizzati da questi servizi non sono controllati da questo sito, invitiamo quindi gli utenti a verificare le informazioni relative a tali cookie direttamente dal sito di tali soggetti terzi. Cliccando su OK e/o proseguendo nella navigazione l’utente acconsente all’utilizzo di tali tecnologie per la raccolta e l’elaborazione di informazioni in conformità con i termini di uso dei cookies.

Privacy Policy